Newwave Media srl

Vi Energia

Con la partecipazione della Città di Asiago

Come Aderire – Recedere

Modalità di Adesione e di Recesso

MODALITA’ di ADESIONE al SERVIZIO

Cittadini ed Imprese che dispongono di edifici ad Asiago e sono interessati a usufruire del teleriscaldamento possono mettersi in contatto con VI.Energia per approfondire tempi e modalità per l’attivazione del servizio.
Per aderire al servizio è necessario avviare e completare la seguente procedura:

  • richiedere una verifica preliminare di fattibilità attraverso sopralluogo da parte di un nostro tecnico della rete
  • sottoscrivere il preventivo di connessione che sarà predisposto previa verifica di fattibilità con esito positivo (nel caso, verifica del consenso e adozione della decisione nell’ambito del condominio)
  • esecuzione delle opere di allacciamento da parte di VI.Energia
  • effettuare il pagamento relativo ai costi e spese per l’allacciamento indicati nel preventivo di connessione
  • sottoscrivere il contratto di somministrazione calore
  • avvio della somministrazione di calore

Si evidenzia che generalmente per i potenziali nuovi Clienti i cui edifici risultino in vicinanza della rete esistente o di un cantiere in corso la fattibilità dell’intervento sarà molto probabile ed i tempi di collegamento potranno essere brevi e dell’ordine di qualche settimana (informazioni più precise potranno essere fornite una volta nota esattamente la posizione dell’edificio).
Qualora invece gli edifici risultino distanti dalla rete esistente o da cantieri in corso si dovrà analizzare l’evoluzione dei cantieri previsti nel tempo per comprendere se e quando sarà possibile raggiungere la nuova utenza del potenziale Cliente.

Costi e spese per allacciamento

I costi e le spese di connessione sono calcolati sulla base di due aliquote:

Quota Potenza: costituita dalla somma delle seguenti voci:

  • 500 Euro (oltre ad IVA se dovuta) per potenze inferiori o uguali a 150 kW; 1000 Euro (oltre ad IVA se dovuta) per potenze superiori a 150 kW
  • 21 Euro/kW (oltre ad IVA se dovuta) applicati sulla potenza nominale in kW dello scambiatore di calore che sarà posto a servizio dell’utenza

Generalmente tale potenza coincide con la potenza della caldaia tradizionale altrimenti necessaria per garantire la medesima disponibilità di calore.

Quota Distanza: fissata nella misura del minor valore tra:

  • 150 Euro/ml (oltre ad IVA se dovuta)  per ogni metro lineare (ml) di tracciato di nuove tubazioni da posare tra il punto in cui sarà ubicato lo scambiatore di calore dedicato al Cliente e lo stacco più vicino dell’esistente rete di teleriscaldamento; si applica una franchigia di 25 ml a tale lunghezza di tracciato entro al quale la Quota Distanza non verrà calcolata
  • 150 Euro/ml (oltre ad IVA se dovuta)  per ogni metro lineare (ml) di tracciato di nuove tubazioni da posare tra il punto in cui sarà ubicato lo scambiatore di calore dedicato al Cliente e un nuovo stacco che sarà costruito sulla rete esistente nel punto più vicino all’immobile del Cliente; si applica una franchigia di 10 ml a tale lunghezza di tracciato entro al quale la Quota Distanza non verrà calcolata

Si evidenzia che il corrispettivo, IVA inclusa se dovuta, complessivamente risultante dall’applicazione di quanto sopra sarà ridotto del beneficio riconosciuto ai sensi della legge finanziaria 2009 L. 22/12/2008 n. 203 art. 2 e stabilito nella misura di 20.66 Euro/kW applicati sulla potenza nominale in kW dello scambiatore di calore che sarà posto a servizio dell’utenza.

Attività a carico dell’Esercente

  • Scavi, la posa tubi, il ripristino del manto stradale/selciato/etc dalla Condotta stradale fino al Punto di fornitura.
  • Fornitura e posa della Sottostazione di utenza completa di scambiatore e Gruppo di Misura nel locale tecnico individuato.
  • Verifica ed il collaudo tecnico/avviamento della Sottostazione d’utenza.


Attività a carico dell’Utente

  • L’Utente dovrà rendere disponibile il locale tecnico e/o idoneo luogo per l’installazione della Sottostazione d’utenza, libero da ogni impedimento oltre a sostenere gli oneri dell’allacciamento della Sottostazione d’utenza al circuito secondario dell’Utente ed eventuale dismissione e smantellamento vecchia centrale termica..

MODALITA’ di RECESSO dal SERVIZIO

l’ utente potrà recedere dal servizio inviando una richiesta scritta a mezzo PEC vienergia@pec.telemar.it o R.R. agli indirizzi riportati nella sezione Contatti, con cui chiedere la disattivazione e/o lo scollegamento dalla rete TLR.

Le attività di disattivazione comportano:

  1. chiusura delle valvole di intercettazione della Sottostazione di utenza e loro piombatura;
  2. effettuazione della Lettura di cessazione;
  3. emissione della Fattura di chiusura del rapporto contrattuale, sulla base della lettura di cui alla precedente punto “2”.

Nessun corrispettivo sarà applicato all’Utente per la Disattivazione della fornitura.
Nel caso in cui, per ragioni tecniche, non sia possibile effettuare la piombatura delle valvole di intercettazione della sottostazione di utenza, l’Esercente dovrà effettuare altri interventi atti ad impedire all’Utente di prelevare energia termica dalla rete.

Le attività di scollegamento comportano:

  1. rimozione del Gruppo di Misura e delle altre componenti della Sottostazione d’utenza nei casi in cui queste siano di proprietà del Gestore;
  2. presentazione di un’offerta per la rimozione delle ulteriori componenti della Sottostazione d’utenza, qualora il contratto di fornitura del Servizio preveda che queste siano di proprietà dell’Utente;
  3. disalimentazione di apparecchiature elettriche facenti parte dell’impianto di allacciamento alla rete;
  4. intercettazione del circuito idraulico di allacciamento alla rete a monte della proprietà privata dell’Utente, ove tale circuito non serva altri utenti.

Nessun corrispettivo sarà applicato per lo Scollegamento dell’Utente dalla rete ad eccezione dello svolgimento dell’attività di cui al precedente punto “2”.
All‘atto della rimozione sarà redatto un verbale di riconsegna, sottoscritto da entrambe le Parti, nel quale si darà atto dello stato di conservazione delle apparecchiature e di eventuali danni rilevabili ad un primo sommario esame, fatto salvo il diritto di verifica più approfondita da parte dell’Esercente.

CONTATTI per le NUOVE ATTIVAZIONI
Se vuoi verificare la fattibilità di un nuovo allacciamento con i tuoi dati e la zona dove è ubicato l’edificio che vorresti teleriscaldare puoi utilizzare i seguenti contatti:

Paolo Padoan – Tel. 342 6390539  – Mail a paolo.padoan@elettrostudio.it

STANDARD DI QUALITA’ COMMERCIALI

Mediante delibera ARERA 11 dicembre 2018 n.661/2018/R/TLR sono stati definiti i seguenti standard generali di qualità (riferiti al complesso delle prestazioni) e standard specifici di qualità (riferiti a singole prestazioni) e conseguenti indennizzi automatici da erogare a cura dell’esercente in caso di non rispetto dei livelli specifici di qualità per cause diverse dalla forza maggiore o per responsabilità di terzi o del cliente. Vedi STANDARD QUALITA’ COMMERCIALI

MODULISTICA TIPO

 

 

RICHIESTA DI PREVENTIVO

Tipologia cliente


Smc
Litri
mq
mc

Azienda





Contatto




Messaggio

Allega ultima fattura

Consenso dati personali

Siamo iscritti a