Newwave Media srl

Vi Energia

Con la partecipazione della Città di Asiago

Il Teleriscaldamento

Scopri tutto sul Teleriscaldamento

Che cosa è

Il teleriscaldamento rappresenta una soluzione rispettosa dell’ambiente, sicura ed economica per garantire il riscaldamento degli edifici e la fornitura di acqua calda sanitaria.
Il calore viene prodotto in un’unica centrale, che è in grado di servire edifici situati anche ad alcuni chilometri di distanza: una soluzione innovativa rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionale, che prevedono l’installazione di caldaie in ciascun edificio.
L’impianto di teleriscaldamento è composto da una centrale di cogenerazione a biomassa legnosa, da una rete di distribuzione e da un sistema di sottocentrali. Il calore prodotto da una unica centrale ad alto rendimento, solitamente posta ai margini del centro urbano, consente tramite una serie di scambiatori collocati negli edifici il trasferimento del calore dalla rete di distribuzione ai singoli appartamenti fornendo alle utenze riscaldamento e l’acqua calda sanitaria.
Sono numerosi i vantaggi per gli utenti, in termini di risparmi sulle bollette, assenza di interventi di manutenzione periodica degli impianti, riduzione degli ingombri e della rumorosità degli impianti stessi.

Come funziona

Il teleriscaldamento è un sistema finalizzato alla fornitura ad utenze finali del calore prodotto da una unità centralizzata e distribuito mediante una rete di tubazioni generalmente ubicate nel sottosuolo ed alle quali risultano direttamente collegati gli utenti medesimi.
Nel caso specifico di Asiago  la produzione del calore avviene tramite una centrale di cogenerazione alimentata a biomasse che per massimizzare l’efficienza energetica combina la produzione di energia elettrica con quella di energia termica; l’energia termica viene generata nella forma di acqua calda alla temperatura di circa 85°C ed immessa in una tubazione principale sotterranea (dorsale) che dalla località Turcio la trasporta attraverso il territorio comunale fino a raggiungere il centro della città. Dalla dorsale si staccano ulteriori tubazioni sotterranee finalizzate alla distribuzione più capillare del calore fino a raggiungere gli edifici dei singoli cittadini ed imprese. Presso ogni edificio viene ubicata una cosiddetta sottocentrale ovvero un sistema costituito da scambiatori di calore tra l’acqua della rete di teleriscaldamento (circuito primario) e l’acqua del circuito del cliente (circuito secondario). Giunta allo scambiatore, l’acqua della rete trasferisce all’acqua dell’impianto di distribuzione interna dell’edificio il calore necessario per riscaldare gli ambienti e per l’acqua calda sanitaria. Alla fine di questo processo, l’acqua, ormai raffreddata, ritorna in centrale per essere nuovamente riscaldata. L’impianto di distribuzione interno agli edifici allacciati alla rete resta inalterato e lo scambiatore di calore sostituisce la caldaia convenzionale.
L’energia termica ceduta ad ogni singolo Cliente viene misurata attraverso un apposito contatore ubicato presso la sottocentrale ed utilizzata per la predisposizione delle bollette inviate periodicamente (mese o bimestre).

schema_teleriscaldamento_r2_c2

Il Legno: Energia pulita e rinnovabile

La storia ci dice che il legno è il più antico combustibile utilizzato dall’uomo per il riscaldamento delle abitazioni e la cottura dei cibi e rappresenta da sempre per le popolazioni delle nostre zone un’importante fonte di energia.
Il Legno è una materia prima e fonte di energia facilmente reperibile, può essere immagazzinata per lunghi periodi ed  è una risorsa totalmente rinnovabile ed ecosostenibile: questi sono stati i principali fattori che hanno portato alla realizzazione di una centrale di teleriscaldamento alimentata a cippato di legno vergine ovvero dagli scarti delle segherie o scarti dalla pulizia del bosco.

I vantaggi

PIU’ SICUREZZA

PIU’ SICUREZZA

Il nuovo impianto consente di non avere tubazioni di gas all’interno della propria abitazione per il riscaldamento: la vecchia caldaia viene infatti isolata (o rimossa) e non rappresenta più una fonte di pericolo. Se la pericolosità, specie relativamente a impianti molto datati, è un dato di fatto, con il teleriscaldamento è possibile fare una scelta a favore della sicurezza. Per cui riduzione dei rischi di incendio dovuti a fiamme libere presenti nelle caldaie tradizionali.

PIU’ SICUREZZA

NESSUNA MANUTENZIONE

L’adesione al sistema di teleriscaldamento permette l’isolamento o la rimozione della vecchia caldaia consentendo ai cittadini di non doversi più preoccupare della manutenzione, del serbatoio combustibile, della canna fumaria oltre che della messa a norma dell’impianto e delle certificazioni.

PIU’ SICUREZZA

PRONTO INTERVENTO E REPERIBILITA’

Ogni utenza è monitorata, in remoto, da un sistema di telegestione che permette di verificare in tempo reale il funzionamento dell’impianto.
In caso di guasto o necessità di un intervento d’urgenza VI.Energia garantisce la reperibilità 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno.

PIU’ SICUREZZA

RISPARMIO ECONOMICO

Il risparmio economico per le famiglie si attuerà sia attraverso prezzi competitivi rispetto ai comuni combustibili fossili, sia attraverso l’azzeramento dei costi di manutenzione della sottocentrale fino allo scambiatore che rimarranno a carico di VI.Energia.

PIU’ SICUREZZA

RIDUZIONE DEI RUMORI

Rinunciando alla propria caldaia in favore del teleriscaldamento si riduce l’inquinamento acustico della propria abitazione. Il nuovo impianto è, infatti, molto silenzioso, diversamente dalle caldaie obsolete alimentate a combustibili fossili.

PIU’ SICUREZZA

MENO INGOMBRI

Il nuovo impianto occupa, inoltre, spazi notevolmente contenuti rispetto a una normale caldaia a gas o gasolio, riducendo in questo modo l’ingombro all’interno delle abitazioni e l’eliminazione della canna fumaria.

PIU’ SICUREZZA

NESSUNO SPRECO

Il sistema per l’allacciamento al teleriscaldamento viene installato in parallelo alla caldaia già esistente, in questo modo la caldaia si mantiene in funzione fino all’accensione del nuovo impianto. Ad esempio, nel caso in cui si utilizzi una caldaia a gasolio i cittadini avranno la possibilità di esaurire il carburante prima di partire con la nuova utenza.

PIU’ SICUREZZA

RISPARMIO ENERGETICO

L’utilizzo di un impianto di cogenerazione per la produzione combinata di elettricità e calore e la destinazione di questo ultimo alla rete di teleriscaldamento permette di conseguire elevati rendimenti di conversione energetica del particolare combustibile utilizzato (biomassa). Ne consegue un importante risparmio di energia primaria rispetto a quella che altrimenti sarebbe necessario consumare per produrre le medesime quantità di elettricità e calore prodotte complessivamente dall’impianto di Asiago.

PIU’ SICUREZZA

BENEFICI AMBIENTALI

La centrale di cogenerazione concentra le emissioni in atmosfera in un unico punto con la possibilità di adottare le più moderne tecnologie atte al loro monitoraggio ed al loro contenimento. L’utilizzo del calore proveniente dalla rete di teleriscaldamento permette lo spegnimento delle caldaie ubicate localmente presso le singole utenze ed altrimenti necessarie per la produzione del medesimo calore. In questo modo si riducono le emissioni inquinanti a livello locale migliorando la qualità dell’aria della città.
La centrale di cogenerazione, inoltre, non utilizza combustibili fossili ma biomasse di origine vegetale (cippato di legno) garantendo un conseguente beneficio ambientale in termini di riduzione dell’anidride carbonica (CO2) emessa in atmosfera e di risparmio di tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) rispetto a quanto sarebbe invece avvenuto producendo le medesime energie utilizzando tecnologie e combustibili fossili tradizionali.

PIU’ SICUREZZA

SMART GRID

Le utenze avranno la predisposizione per ricevere, in futuro, ulteriori servizi attraverso reti di fibre ottiche.

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok